Categoria: Primarie 2016

La situazione in casa democratica

15 giugno 2016   E’ vero, Bernie Sanders – anche dopo avere incontrato Hillary Clinton in quel di Washington laddove aveva appena perso l’ultima primaria democratica in programma – non ha affatto deposto le armi e non intende dichiararsi sconfitto. Punta sull’impossibile più che sull’improbabile. Punta sui superdelegati che, non essendo obbligati al rispetto di…

Read more »

I sondaggi futuri (perché siano attendibili)

15 giugno 2016   D’ora in avanti – per il vero, già da tempo, ma d’ora in poi sarà un diluvio – quotidianamente, saremo sommersi da sondaggi che, a seconda degli interessi degli istituti rilevatori (vicini a questo o a quel partito, a questo o a quel candidato) e della committenza, diranno il tutto e…

Read more »

La situazione in casa repubblicana

Acque sempre agitate in casa elefantino. E’ vero, negli ultimi giorni si sono acquietati i riferimenti relativi ad una scissione o a qualcosa del genere. E questo malgrado non poche siano ancora le voci interne al GOP di critica feroce nei confronti del tycoon nuovaiorchese le cui prese di posizione hanno provocato e suscitano rimostranze…

Read more »

Democratici: Washington DC chiude la partita e Bernie e Hillary alla fine si incontrano

Settantotto per cento abbondante e diciotto delegati su venti. Con questa forte vittoria nelle primarie di Washington DC di Hillary Clinton si chuede definitivamente la lunga e tormentata corsa democratica verso la nomination. L’ex first lady (a meno di sommovimenti tellurici) sarà pertanto incoronata nella prossima convention di Filadelfia. Ma c’è di più. Finalmente, lei…

Read more »

Per Jill Stein Hillary è peggio di Trump (del quale pensa malissimo)

Trump? Inaccettabili e da combattere tutte le sue idee, in ogni campo. Hillary Clinton? Peggio ancora! Se il tycoon nuovaiorchese, infatti, straparla, l’ex segretario di Stato ha già dato, fin dai tempi della presidenza del marito, ampia prova sul campo di essere una incapace, una guerrafondaia, una nemica dei diritti civili e via elencando. Questa,…

Read more »

Gary Johnson al 12%

Tornata elettorale diversa e di difficile interpretazione quella in corso. Una donna nominata: mai successo. Un maverick scelto dagli elettori contro l’establishment: mai successo (Il contrario – un candidato voluto dall’establishment contro gli elettori – si). Una donna contro un maverick: mai successo. Una notevole antipatia nei confronti di entrambi i candidati. Una crisi del…

Read more »

Chi più politically correct di Sherrod Campbell Brown?

(Che per di più è dell’Ohio) Elizabeth Warren? Due donne nel ticket? Direi di no. Un nero? Eccessivo, dopo Obama. Il running mate giusto per l’ex first lady deve essere bianco, liberal, favorevole senza se e senza ma alla cosiddetta comunità LGBT (lesbiche, gay, bisessuali, transessuali), in grado di attirare, almeno in parte, i seguaci…

Read more »