Autore: Mauro della Porta Raffo

Mike Pence manifesta contro l’aborto

È la prima volta. Mai successo prima. Il vice presidente Mike Pence ha partecipato ad una manifestazione contro l’aborto nel mentre Donald Trump approvava l’iniziativa. Lo stesso Trump che ha firmato poco fa il decreto che esclude dai finanziamenti pubblici le organizzazioni internazionali favorevoli all’aborto. Mauro della Porta Raffo

I media sono l’opposizione!

“I media sono il partito di opposizione. Non capiscono questo Paese. Non hanno ancora capito perché Donald Trump è il presidente degli Stati Uniti d’America!” Parola del chief strategist di Trump Steve Bannon. Mauro della Porta Raffo

Trump mantiene le promesse: come si permette?

Sgomento. Incredulità. Meraviglia. Preoccupazione. Ironia. Scherno. Indicazione al pubblico ludibrio… Queste le reazioni dei media e del politicanti alle immediate mosse trumpiane, ai provvedimenti firmati nei primi giorni di governo. Ma come, si chiedono, fa sul serio? Tiene davvero fede agli impegni elettorali assunti durante la campagna? Non diceva così per dire? Ci credeva? Pare…

Read more »

Il futuro di Obama e il difficile confronto con il precedente di John Quincy Adams

In un mondo politico e mediatico dominato dalle “fighette” (copyright, Clint Eastwood, che nel corso dell’ultima campagna, ribadendo la propria fede repubblicana, ebbe a dichiarare di non poterne più di essere governato da tutti questi esponenti della “pussy generation”), può perfino capitare che un partito raso al suolo dai suoi otto anni alla Casa Bianca …

Read more »

Trump: provvedimento “per alleggerire l’Obamacare” (non il solo provvedimento ovviamente)

V’è chi dà particolare risalto al fatto che Trump abbia cambiato le tende della Stanza Ovale: da rosse a dorate. C’è che pone in rilievo il fatto che Trump abbia riportato nella medesima sala il busto di Winston Churchill che il suo predecessore aveva voluto collocare altrove. Ma il neo presidente ha già cominciato ad…

Read more »

Mentre in giro per il mondo si protesta in Slovenia si festeggia

Come sempre, quando vince un repubblicano, e nell’occasione più marcatamente, in giro per il mondo – cosa che certamente preoccupa molto il bersaglio – nel giorno dell’insediamento si protesta. Così anche quest’anno. Meno che in Slovenia, per il vero. Perché la nuova first lady è appunto di quelle parti. Mauro della Porta Raffo

Protezionismo? Certo. L’America prima di tutto? Assolutamente. Anche la fine del ‘destino manifesto’? Pare.

La meraviglia? Donald Trump nel discorso tenuto in occasione del giuramento e dell’insediamento ha ripreso nei contenuti i temi forti della sua campagna elettorale. Non ha ceduto di un millimetro. Non ha fatto sconti. Ha ringraziato Obama per attaccare subito dopo il suo operato che cancellerà. Ha dichiarato solennemente che d’ora in poi i politicanti…

Read more »